Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2015

MORBIDOSI ALLE PRUGNE

Dolcetti alle prugneUnici e deliziosi, i miei morbidosi con le prugne secche Monte Ré e la crema pasticciera al latte di soia. Questi gustosissimi dolcetti li ho preparati pensando a una pasta frolla "morbidosa" con un caramelloso sapore di prugnecome sottofondo. Per raggiungere il mio obiettivo ho utilizzato le prugne Monte Ré, morbide e corpose, il risultato mi ha soddisfatto molto.
L'idea  era quella di non fare dei banali frollini alle prugne, così ho preparato dei filoncini alle prugne ripieni di crema pasticciera alla vaniglia e ricoperti di frolla al cioccolato.

Vi invito a provare questa ricetta, e magari a farmi sapere cosa ne pensate; se vi fa piacere scrivermi delle modifiche che vi piacerebbe apportare o mandare una vostra interpretazione con ricetta e foto sarò felice di pubblicarla.


CREMA PASTICCERA CON IL LATTE DI SOIA

Crema alla vanigliaLa crema pasticcera è una della creme più usate in pasticceria, anche se quando ero piccola la mia mamma a volte la preparava a colazione, da accompagnare con i biscotti o semplicemente da mangiare con il cucchiaio.

Questa è una mia versione col latte di soia, deliziosa comunque, ma utile anche alle persone intolleranti al lattosio  e golose di crema pasticcera. Con questa facile ricetta possono gustarla senza problemi.
Ovviamente è una normale crema, ottima per farcire un dolce, dei  bignè, una crostata, una millefoglie, basta seguire la fantasia e si trovano mille altri impieghi.
Non nascondo che a me piace sempre gustarla anche al cucchiaio, come  la serviva la mia mamma; sicuramente in base all'uso che ne vogliamo fare cercheremo di dare una diversa consistenza, aumentando o diminuendo la quantità di amido di mais che aggiungiamo; poi possiamo cambiarne il gusto, dunque al posto della vaniglia aggiungiamo l'aroma che più ci piace o  che meglio si abbina al …

Collaborazione Monte Ré

Oggi inizio una nuova collaborazione:  MonteRé.Un’azienda nata più di cinquant’anni fa con l’intento di coltivare prugne destinate all’essicazione sul territorio italiano.In commercio si possono trovare confezioni da 500 g e 250 g  di prugne belle grandi e morbide con nocciolo e senza, inoltre si può trovare anche la confettura di prugne e di amarene.

Queste prugne sono davvero deliziose da mangiare così al naturale, ma rispettando il mio motto "provare e riprovare per imparare e divertirsi" ho voluto creare delle speciali ricette da assaggiare in compagnia della mia famiglia (i miei più temuti giudici).
Posso anticipare che anche nella preparazione di dolci o piatti queste prugne hanno dato il loro tocco speciale di bontà e genuinità, e non dimentico  le marmellate che  mi ricordano tanto quelle  che faceva la mia nonna.

RISOTTO AL PROFUMO DI MARE

Cozze, vongole, calamari e gamberi, per un risotto indimenticabileDevo essere sincera, questo piatto non è veloce e non è semplice da realizzare, ma vi assicuro che quando lo portiamo in tavola, il gusto, la raffinatezza e la soddisfazione ripagheranno il tempo trascorso ai fornelli e ci pentiremo di non averne fatto un poco in più, perchè tutti chiederanno il bis.
Ecco i segreti per preparare un risotto cremoso, dal profumo intenso di mare. Prima di tutto procurarsi materia prima di ottima qualità, voglio dire che, utilizzare del pesce fresco è fondamentale per la riuscita del piatto; partendo da questa certezza, mettersi ai fornelli per ottenere un ottimo fumetto di pesce che sarà il fondo di cottura per realizzare il nostro risotto.  Quindi con la lisca del salmone, i gusci e le teste dei gamberi, l'acqua filtrata di cozze e vongole  realizzeremo il brodo in cui cuocerà il nostro risotto e  da cui riceverà tutto il profumo e il sapore. Volendo un risultato eccellente bisogna avere …

FICHI COSA SONO?

Curiosando...in giardino: il fico In questo periodo dell'anno è un piacere della vista e del palato avvicinarsi all'albero di fichi che ho nel mio giardino, intanto vi svelo una curiosità.
Il fico non è un frutto ma una infiorescenza dolce e profumata, perché composto da tanti fiorellini racchiusi in una membrana, essi si fecondano vicendevolmente originando corpuscoli pieni di zucchero. Il risultato è un alimento dal sapore divino molto dolce e nutriente.



BREASOLA CON RUCOLA SU DISCO DI MELANZANA

Melanzana con rucola e bresaolaQuante volte apriamo il frigo e vedendo sempre le stesse cose riproponiamo in automatico le stesse ricette. Invece impariamo a fare un semplice esercizio, apriamo il frigo e immaginiamo ogni volta di vedere ingredienti nuovi che ci aiutano a creare nuovi piatti, per il piacere  nostro e dei nostri familiari o amici ai quali proponiamo queste portate.