Passioni & Curiosità : 2017

mercoledì 19 aprile 2017

ECLAIR ALLA CREMA RICOPERTI DI CIOCCOLATO

Eclair buoni come quelli della pasticceria

La mia curiosità nella realizzazione di deliziosi dolcetti



L'impasto da preparare per realizzare gli Eclair, è lo stesso usato per gli choux, l'unica differenza sta nella modellazione della pasta. 


Invece di realizzare tante forme sferiche, si realizzano delle  forme oblunghe,  cotte allo stesso modo in forno finché non diventano  croccanti e vuote al loro interno. 

Una volta raffreddata, la pasta viene riempita con  crema pasticcera ricoperta dalla glassa.


Per soddisfare sempre chi è curioso come me, sono andata a leggermi un pò di notizie storiche circa la nascita di questa preziosa ricetta, largamente diffusa e interpretata.


Secondo fonti storiche, la pasta choux, nacque in epoca rinascimentale alla corte di Firenze, da un’idea del capo pasticcere mediceo Penterelli, perfezionata dal suo successore Popelini, per essere solo in seguito esportata in Francia dai cuochi di Caterina de’ Medici che sposò il futuro Re Enrico II di Valois. 

Inizialmente gli choux erano dei pani ripieni, cotti sotto le ceneri.

Avevano una forma tondeggiante,  infatti, la pasta choux una volta in forno   tende a gonfiarsi, assumendo la tipica forma tonda dei bignè; ma il nome “choux” che in francese significa “cavolo”, deriva dal fatto che i bignè  prima di essere farciti, somigliavano ai cavolini di Bruxelles.


Ora soddisfatta la curiosità circa le origini, dobbiamo essere tanto curiosi di gustarne il sapore da organizzarci subito per provare la ricetta .

Se decidete  di realizzare  la ricetta , e mi farà immenso piacere rispondere ai vostri commenti e alle vostre domande.

Per chi si cimenterà. sarei felice di ricevere anche qualche  foto che pubblicherei molto volentieri, ovviamente a nome dell'autore, ecco l'album già ricco di foto inviate da voi


Per rimanere aggiornati: iscriversi per ricevere via mail le ultime novità pubblicate

Potete seguirmi su:  

pagina facebook    Passioni & Curiosità 
pagina twitter        @PassioniandC
pagina pinterest    Passioni & Curiosità
pagina instagram  passioniecuriosita


























giovedì 13 aprile 2017

CONIGLIETTO PASQUALE

Un segnaposto o un simpatico regalo per Pasqua


Mi sono sempre chiesta come mai tra i simboli della Pasqua spesso si trova un simpatico coniglietto!



Una veloce ricerca nel web,ed ecco la risposta, per chi come me è incuriosito da questo simpatico "personaggio".


Il coniglio pasquale conosciuto anche come coniglio di primavera, inizialmente era diffuso nei paesi di lingua tedesca, gli immigrati tedeschi e olandesi  portarono in America la tradizione, secondo la quale il coniglietto pasquale porta un cesto di uova colorate ai bambini che si sono comportati bene. Essendo una bella tradizione, soprattutto per i bambini, si è diffusa anche in Italia.

Quindi, ecco scoperto il personaggio, è  un coniglio fantastico che lascia doni per i bambini buoni.

I primi dolci e biscotti a forma di coniglio sembra si siano diffusi sempre in Germania ai primi dell'800. 

Infatti in  Germania e in Gran Bretagna, in questi giorni, le vetrine delle pasticcerie si riempiono  di coniglietti di cioccolata di tutte le dimensioni!

Il coniglietto pasquale ha "nidificato" anche in Italia, e negli ultimi anni si è diffuso molto.


Si è associato alla Pasqua, perchè per tradizione il coniglio e la lepre sono gli animali più fertili in assoluto, essi divennero fin dall'antichità il simbolo del rinnovamento della vita e della primavera.

Vi suggerisco di realizzare tanti bei coniglietti di regalarli ai bambini insieme a tanti ovetti, ma anche alle persone più care, per un grande augurio di Pasqua. 

La ricetta, la trovate scritta sotto è molto semplice e vi invito a realizzarla in compagnia, per vivere insieme un momento di gioia e sicuramente una bella occasione per pasticciare con i bambini!

Per chi si cimenterà. sarei felice di ricevere anche qualche  foto che pubblicherei molto volentieri, ovviamente a nome dell'autore, ecco l'album già ricco di foto inviate da voi


Per rimanere aggiornati: iscriversi per ricevere via mail le ultime novità pubblicate

Potete seguirmi su:  

pagina facebook    Passioni & Curiosità 
pagina twitter        @PassioniandC
pagina pinterest    Passioni & Curiosità
pagina instagram  passioniecuriosita




























mercoledì 12 aprile 2017

PASTIERA

Dolce tipico di Pasqua

La Pastiera insieme al Casatiello sono per me i dolci principali delle feste di Pasqua

Non ricordo che sia passata una festa di Pasqua, da quando ero bambina, senza aver assaggiato, questi dolci.

E una grande tenerezza che mi riempie il cuore, mi porta a ricordare la zia Lucia, che anche quando la mia mamma era ammalata e non poteva preparare i dolci per Pasqua, ci regalava una delle sue squisite pastiere.

Perchè l'affetto delle persone si riconosce nei momenti tristi;  ti sono vicino e non ti lasciano  soprattutto nel momento del dolore, della prova.

Dopo questo dolcissimo momento del ricordo che ho condiviso con piacere, voglio condividere anche la ricetta della pastiera.

Come sempre,  vi suggerisco di realizzare  la ricetta , e mi farà immenso piacere rispondere ai vostri commenti e alle vostre domande.

Per chi si cimenterà. sarei felice di ricevere anche qualche  foto che pubblicherei molto volentieri, ovviamente a nome dell'autore, ecco l'album già ricco di foto inviate da voi


Per rimanere aggiornati: iscriversi per ricevere via mail le ultime novità pubblicate

Potete seguirmi su:  

pagina facebook    Passioni & Curiosità 
pagina twitter        @PassioniandC
pagina pinterest    Passioni & Curiosità
pagina instagram  passioniecuriosita




























lunedì 10 aprile 2017

ZUCCHINE TRIFOLATE

E' tempo di ricette con le zucchine

Un contorno che si prepara in poco tempo e farà felice tutti!


Solo qualche giorno fa ho pubblicato una piccola raccolta di ricette con le zucchine ma posso assicurarvi che le ricette che si possono realizzare sono infinite. 

Ecco un contorno che mi capita spesso di preparare quando arrivo all'ultimo minuto!

Tutti abbiamo delle giornate che ci costringono a stare poco ai fornelli.

Per chi come me è abituata a preparare sempre qualcosina di diverso dalla solita insalata, o in aggiunta all'insalata, deve avere sempre qualcosa in frigo da poter tirare fuori all'occorrenza e inventarsi veloci e invitanti ricette.

Quindi in maniera pratica e veloce bastano due o  tre zucchine, l'aglio, l'olio e una spolverata di origano per  profumare tutta la casa, e invitare tutti a raccolta intorno al tavolo per gustare insieme questo gustoso contorno! 

Come sempre,  vi suggerisco di realizzare  la ricetta , e mi farà immenso piacere rispondere ai vostri commenti e alle vostre domande.

Per chi si cimenterà. sarei felice di ricevere anche qualche  foto che pubblicherei molto volentieri, ovviamente a nome dell'autore, ecco l'album già ricco di foto inviate da voi


Per rimanere aggiornati: iscriversi per ricevere via mail le ultime novità pubblicate

Potete seguirmi su:  

pagina facebook    Passioni & Curiosità 
pagina twitter        @PassioniandC
pagina pinterest    Passioni & Curiosità
pagina instagram  passioniecuriosita




























martedì 4 aprile 2017

BAIOCCHI CAKE

La mia Baiocchi Cake

Un sogno che diventa assaggio

Da mesi in casa aleggiava il desiderio di assaggiare questa torta che, non so il perchè, tra i giovani che spesso mi gironzolano intorno, era come un sogno da far diventare realtà.

Il sogno si è  materializzato dopo che mia  nipote, con la sua espressione felice e il suo dolce sorriso  mi chiede di prepararle il dolce per il suo onomastico.

"Una torta speciale che non abbiamo ancora assaggiato zia!" e arriva la richiesta tanto attesa : la torta baiocchi.

Prima di tutto ero curiosa di scoprire da cosa derivava questo nome così particolare per un biscotto, così ho cercato le informazioni sul nome di questo "prezioso" biscotto.

Mi sarei aspettata un particolare "dolce" antenato e invece con grande sorpresa ho scoperto che il Baiocco è una moneta esistita fino alla seconda metà del 1800, un soldo di argento che con l'aumentare del  valore dell'argento diveniva sempre più piccolo nel suo diametro e nello spessore (forse per questo sono così piccoli anche i biscotti).

Nella tradizione popolare romana venne coniata l'espressione "senza un baiocco" per indicare qualcuno senza soldi o comunque ridotto in povertà, oggi ancora usata, talvolta.

La golosità di questo biscotto sta soprattutto nella gustosa crema al cacao e nocciola con cui è farcito. La similitudine ad una moneta secondo me è accentuata oltre che dalla superficie segnata, dalla presenza dei fori, che aiutano a pregustarne il delizioso ripieno intravisto  attraverso di essi.

Dunque la base di partenza di questa torta è chiaro che sono i biscotti baiocchi, così come lo sono i frollini per la  Cheesecake e per il Salame di cioccolato, o i savoiardi per il Tiramisù, tutti dolci deliziosi, insuperabili, le cui ricette si ispirano a  diverse tipologie e consistenze di biscotti.

Questa inaspettata bontà l'ho immaginata con tre strati differenti che si fondono in uno quando si va a prenderli tutti insieme nel boccone dell'assaggio.

Se vi ho incuriositi abbastanza vi invito a leggere e soprattutto a provare questa ricetta!


Come sempre  vi suggerisco di realizzare  la ricetta, e mi farà immenso piacere rispondere ai vostri commenti e alle vostre domande.

Per chi si cimenterà. sarei felice di ricevere anche qualche  foto che pubblicherei molto volentieri, ovviamente a nome dell'autore, ecco l'album già ricco di foto inviate da voi

Per rimanere aggiornati: iscriversi per ricevere via mail le ultime novità pubblicate

Potete seguirmi su:  

pagina facebook    Passioni & Curiosità 
pagina twitter        @PassioniandC
pagina pinterest    Passioni & Curiosità
pagina instagram  passioniecuriosita



























giovedì 30 marzo 2017

RACCOLTA RICETTE CON LE ZUCCHINE




Ho scoperto che tanti come me amano cucinare le zucchine, nei modi più diversi.

Visto che nel mio blog ho pubblicato diverse ricette nelle quali utilizzo le zucchine dall'antipasto al dolce, vi propongo questa piccola raccolta,  quelle che sono più piaciute a voi tutti che mi seguite.

Una raccolta è sempre un modo comodo per tenere catalogate le ricette che più ci sono piaciute!

Così basta scorrere le foto sottostanti e la ricetta la troverete semplicemente con in click sulla foto o sul titolo.

Buona Scelta!!! 


Come sempre,  vi suggerisco di realizzare  la ricetta che più vi piace, e mi farà immenso piacere rispondere ai vostri commenti e alle vostre domande.

Per chi si cimenterà. sarei felice di ricevere anche qualche  foto che pubblicherei molto volentieri, ovviamente a nome dell'autore, ecco l'album già ricco di foto inviate da voi


Per rimanere aggiornati: iscriversi per ricevere via mail le ultime novità pubblicate

Potete seguirmi su:  

pagina facebook    Passioni & Curiosità 
pagina twitter        @PassioniandC
pagina pinterest    Passioni & Curiosità
pagina instagram  passioniecuriosita


lunedì 27 marzo 2017

FRITTATINE RIPIENE HOT AND COLD

Frittatine Hot and Cold

Eccoci finalmente è arrivata la stagione che amo di più: la primavera! Con essa nuove ricette in cucina



La primavera diffonde nell’aria un profumo nuovo, la natura tutta si risveglia. Il tempo finalmente ci regala lunghe pause di sereno, i prati si colorano di nuovo di un bellissimo arcobaleno di colori.

Adoro passeggiare nel mio giardino e ammirare gli alberi pieni di gemme. Finalmente le giornate si allungano e questo è un bene per chi come me trova sempre qualcosa da fare in casa o in giardino, ma significa anche preparare manicaretti diversi, freschi e sfiziosi, in cucina.

Non so se a voi capita lo stesso, ma a casa mia d’inverno è raro che qualcuno mi chiede di mangiare per esempio l’insalata, tutti vogliono portate calde, cremose e profumate.

Con la primavera finalmente si inizia a cambiare, i piatti troppo caldi, non sono più accettati con lo stesso sorriso che li accoglieva nella stagione fredda.

Allora cambiamo, passiamo al ricettario estivo, con tanti piatti saporiti e gustosi, preparati con tutti gli ottimi prodotti freschi e colorati che offre questa stagione. Ideali per creare ricette nuove, sfiziose e molto invitanti dall’antipasto al dolce. 



Capita spesso però, di ritrovarsi a realizzare sempre gli stessi piatti, per questo se siete a corto di fantasia e volete sorprendere i vostri ospiti date uno sguardo su google, io ho trovato questa simpatica pagina ricca di idee estive.



Non dimentichiamo le giornate all’aria aperta, che in questo periodo sono momenti meravigliosi da godere con la famiglia a contatto con la natura e per respirare a pieni polmoni dando, magari, quattro calci al pallone!

Io ho la fortuna di avere vicino casa la bellissima Reggia Vanvitelliana con il suo magnifico e rigoglioso Parco, quando decidiamo di passare la giornata all’aria aperta, io preparo delle cose sfiziose da poter mangiare fuori casa e scappiamo in bici per goderci il parco.

Le ricette che vi propongo oggi sono appunto quelle cose semplici da preparare al volo senza tante complicazioni, per gustarle a casa o portarle fuori senza problema, magari ponendole solo in buste o contenitori termici per lasciarle intatte e non farle rovinare da una eventuale esposizione al sole durante il viaggio.

In genere ci si organizza il giorno prima, per l’uscita, così che ognuno può programmare le sue cose. Ma come in tutte le famiglie, penso, ci sono anche le proposte improvvise, come qualche giorno fa, ed ecco che nasce spontanea la domanda: cosa possiamo preparare velocemente per un pranzo al sacco?

Qualcuno propone delle veloci frittatine da mettere nei panini o tra due fette di pane!

L’idea a me non piace tanto, così come faccio sempre in queste occasioni, apro il frigo dò un’occhiata veloce e cerco di mettere insieme le risorse, per trovare la soluzione.

Con i prodotti che avevo a disposizione potevo arricchire quelle frittatine che mi avevano proposto ispirandomi al ricettario estivo della galbani, che qualche giorno prima avevo consultato, proprio perché avevo visto che davvero era ricco di idee semplici e veloci da preparare.

La velocità per un motivo o per un altro ci accompagna anche in cucina, e questo era proprio il caso in cui avevo poco tempo per decidere e preparare.

Così ho cucinato subito le frittatine e poi ne ho realizzate due differenti versioni!


























Una prima versione, con sottili fette di mozzarella, accompagnata da dei succosi e maturi pomodori, e anche del prosciutto cotto, possiamo definirla una caprese arricchita, arrotolata;

per la seconda  versione mi sono impegnata un po’ di più e ho utilizzato delle zucchine trifolate che avevo preparato la sera prima. 

Posso garantire che la passeggiata al parco è stata indimenticabile e la piccola pausa pranzo molto apprezzata, spero ripeteremo a breve l’avventura e nel frattempo cercherò altre ricette da tenere pronte per l’occasione!


Come sempre  vi suggerisco di realizzare  la ricetta, e mi farà immenso piacere rispondere ai vostri commenti e alle vostre domande.

Per chi si cimenterà. sarei felice di ricevere anche qualche  foto che pubblicherei molto volentieri, ovviamente a nome dell'autore, ecco l'album già ricco di foto inviate da voi


Per rimanere aggiornati: iscriversi per ricevere via mail le ultime novità pubblicate

Potete seguirmi su:  

pagina facebook    Passioni & Curiosità 
pagina twitter        @PassioniandC
pagina pinterest    Passioni & Curiosità
pagina instagram  passioniecuriosita







venerdì 24 marzo 2017

PROFUMI IN VASO : PREZZEMOLO

Il prezzemolo

E' già tempo di organizzare il terrazzo, per avere tutti gli odori a portata di mano. 

Molto spesso mi capita, non so voi, che mentre cucino sento il bisogno di aggiungere degli odori freschi, appena raccolti, perchè danno un gusto e un profumo diverso al piatto. Come se prendesse vita.

Per questo motivo cerco di tenere il più a lungo possibile in vita questi odori sul terrazzo.

Non è semplice perchè talvolta il troppo sole e altre volte il freddo esagerato, li possono bruciare, e quindi far morire.

Posso dirvi che il prezzemolo e il rosmarino, sono molto più forti del basilico.

Vi racconto cosa mi è successo questo inverno, uno dei più freddi degli ultimi anni.

Alla fine dell'estate il prezzemolo prima era tutto fiorito e poi, ovviamente, pieno di  semini; come ogni volta, li ho distribuiti sul terreno dello stesso vaso, e dopo pochi giorni sono nate tantissime piantine, le quali sono rimaste in vita e piccole per tutto l'inverno, hanno superato anche una nevicata, e ora magicamente stanno crescendo. 

Per me è una gioia vederli crescere, perchè ho atteso mesi e finalmente ce l'hanno fatta!

Non ha avuto la stessa sorte il basilico, che combatteva il freddo, portando avanti delle foglie piccolissime, ma con la nevicata si è bruciato ed è morto.

Infine il rosmarino, che va da solo, non ha problemi, in inverno l'ho visto solo un pò infreddolito ma nulla di grave, ora è rigoglioso più che mai.

Quindi seguite il mio consiglio per avere tutti i profumi freschi che volete, con una  spesa minima, in un qualsiasi supermercato o al mercatino di quartiere, basta comprare un piccolo vaso con piantine già cresciute, per avere odori a volontà. 

Prendete un vaso un pò più grande e del terreno dal giardino, trapiantate la piantina, innaffiatela e mettetela in un angolino al riparo dal sole . Innaffiate quando il terreno si presenta asciutto, intensificando quando le giornate iniziano ad essere più calde e quando c'è vento. Se saprete curarla la piantina vi darà prezzemolo per tutta l'estate. 

Addirittura potete riseminarlo e superare l'inverno per avere le nuove piantine in primavera!

Che miracolo la natura!





























ALCUNE DELLE MIE ULTIME RICETTE:

SALMONE AL FORNO

BIGOLI ALLO SCOGLIO

COTOLETTA DI PLATESSA AL MAIS

mercoledì 22 marzo 2017

PATATE IN UMIDO

Semplicemente patate con sugo in padella

 Un contorno molto colorato, che può conquistare anche i bambini, loro sono sempre molto attratti dai cibi con colori accattivanti.

Un contorno che possiamo definire semplice, povero, ma di una bontà che può sorprendere.

Anche la consistenza è molto gradevole, perchè quasi si sciolgono in bocca, fondendosi con la patina cremosa esterna creata dal sugo, gradevolmente insaporito dalla cipolla.

Possiamo prepararle sia d'estate che d'inverno, perchè sono davvero ottime sia calde che fredde, eventualmente si possono anche riscaldare, sono sempre gustose, magari facendo attenzione a non farle seccare troppo, quindi aggiungendo pochissima acqua se ce n'è bisogno.

Sicuramente è un metodo di cottura veloce, perchè sappiamo che i forno le patate devono stare circa un'ora per cuocersi bene.

Talvolta quando ne preparo un pò di più, perchè vi assicuro che sono molto apprezzate, le utilizzo il giorno dopo per proporre un ottimo piatto di pasta e patate, in versione estiva. 
Infatti, basta cuocere la pasta e mescolarla con le patate già cotte in umido, magari aggiungendo qualche cucchiaio dell'acqua di cottura della pasta, e mescolare bene.

Io, per abitudine, ho sempre delle patate in casa, perchè esse mi aiutano a risolvere  velocemente problemi di pranzetti veloci e gustosi. Posso prepararci un primo piatto, o un bel secondo, ma soprattutto degli invitanti contorni e sono sempre ben accettate da tutti.


Come sempre  vi suggerisco di realizzare  la ricetta, e mi farà immenso piacere rispondere ai vostri commenti e alle vostre domande.

Per chi si cimenterà. sarei felice di ricevere anche qualche  foto che pubblicherei molto volentieri, ovviamente a nome dell'autore, ecco l'album già ricco di foto inviate da voi


Per rimanere aggiornati: iscriversi per ricevere via mail le ultime novità pubblicate

Potete seguirmi su:  

pagina facebook    Passioni & Curiosità 
pagina twitter        @PassioniandC
pagina pinterest    Passioni & Curiosità
pagina instagram  passioniecuriosita







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Publisher Website!  Fonte: http://www.dphoneworld.net/2015/05/implementare-avviso-cookie-policy-blogger.html#ixzz3cDAb5Qr5 Follow us: @fabiannit on Twitter | dphoneworld.net on Facebook